sabato 22 dicembre 2018

VIENI GESU' LUCE DEL MONDO!



Carissimi amiche e amici

                                degli esercizi spirituali famiglie.

Il Natale è ormai vicino e, più che in altre feste, sentiamo rifiorire sentimenti di gioiosa cordialità e di speranza.

Quest'anno ci lasciamo incoraggiare e interpellare da un dipinto del pittore inglese di metà dell'ottocento William Holman Hunt: il titolo che ha dato alla sua opera è “Gesù luce del mondo”.
Rappresenta la figura di Gesù con abiti semplici e a un tempo regali e con la corona, ma sormontata da spine (il Risorto, il Vivente che porta i segni della Passione).
E' dunque un invito per noi ad aprire anzi a spalancare le porte del nostro cuore perché il Signore ci viene incontro come un piccolo bambino, perché nessuno provi davanti a Lui vergogna o disagio.
Il dipinto è ricco di suggestioni, guardiamolo con attenzione per  qualche momento.
Suggerisco tre particolari:
-  La porta è malandata, vecchia, quasi dimenticata e le erbacce ci dicono che da tanto non viene aperta. Il Signore bussa a tutte le porte e non dimentica nessuno.
-  La porta non ha maniglia e lo stesso pittore precisa: “è una porta che si apre solo dall'interno!”. Il Signore non sfonda le porte, rispetta sempre la libertà di ognuno.
-  Gesù ha con sé una lampada. È la sua Parola che illumina la nostra vita, perché anche noi diventiamo portatori di luce: “Voi siete la luce del mondo” Mt. 5,13. Jean Vanier traduce così: “Il Verbo si è fatto carne perché la nostra carne diventi parola”.

(L'originale, dipinto di notte in una capanna improvvisata a Worcester Park, nel Surrey, è ora in una sala laterale della cappella del Keble College, Oxford. Verso la fine della sua vita, Hunt dipinse una versione a grandezza naturale, che è stata appesa nella Cattedrale di St Paul, a Londra).

Ecco carissimi amiche e amici qualche scintilla per accendere meglio il nostro Natale.
Il Signore vi benedica alla grande: voi, le vostre famiglie, gli amici e i poveri per solitudine, per situazioni economiche, per malattia... di cui vi occupate.
Spero di incontrarvi in tanti a Roma il 26 e il 27 gennaio (clicca qui per il programma) per ringraziare insieme il Signore per il dono degli esercizi spirituali per le famiglie e per chiedere che ci dia luce per i prossimi passi.
Vi mando anche alcune mie riflessioni sul Natale che mi piace condividere con voi. CLICCA QUI

Vi abbraccio forte e vi auguro ancora un Natale nel segno della comunione e di una gioiosa speranza.
                                                                                                                                                         P.Enrico sj

Programma incontro coordinamento ROMA

INCONTRO DI COORDINAMENTO

ROMA 26-27/gennaio/2019


Ci siamo quasi!

Come ogni anno, chi ha partecipato agli EESS per famiglie e desidera impegnarsi per l'organizzazione e la diffusione di questa esperienza 
si incontra a Roma, a gennaio, per una due-giorni di verifica, condivisione e rilancio.

Anche quest'anno l'incontro sarà a San Saba, sull'Aventino, sabato 26 gennaio a partire dalle h 14.45 e domenica 27 gennaio dalle h 9.30.
Per chi avesse la possibilità di essere a Roma già dalla mattina di sabato, è prevista una passeggiata alla scoperta di alcune importanti opere di Caravaggio.

Per partecipare è necessario iscriversi.
Trovi qui il programma dettagliato e le indicazioni per l'iscrizione:

 

domenica 2 dicembre 2018

TRA UN'ESTATE E L'ALTRA...

TRA UN'ESTATE E L'ALTRA...

Sappiamo che gli Esercizi Spirituali di una settimana d'estate sono un tempo forte, intenso, che dà la carica spirituale a tutto l'anno.
Ma è importante aver cura, nutrire la nostra spiritualità di coppia e di famiglia, nel corso dell'anno, nella quotidianità delle nostre vite.

Ecco alcune testimonianze delle attività che gruppi diversi, in varie località, traendo linfa proprio dalla settimana di Esercizi, hanno recentemente vissuto:

ROMA
Incontro di "tempo supplementare" organizzato dalle famiglie degli EESS di Poti 
 
" Giornata splendida come sempre quando si gusta il calore della comunione tra noi e con il Signore...è un dono grande di Dio l'esperienza che condividiamo e il desiderio di andare oltre la settimana di Esercizi, rivedendoci durante l'anno è il segno tangibile che quello che contempliamo nella preghiera è ancora più bello se lo riportiamo nel quotidiano".
Marco

 "Il tempo supplementare è stato intenso. Rincontrarci ci fa sentire in comunione profonda. Con gli Esercizi il Signore ci ha fatto tanto doni, compreso quello dell'amicizia nel Signore"
Grazia


  MATERA
Incontro organizzato dal gruppo famiglie di Matera 
 
"La Bellezza dell’Amore di Dio ci accompagna sempre, e durante l’anno la sentiamo ancora più viva e più grande quando tentiamo, col Suo aiuto, e tornando sui passi pregati agli Esercizi (gli spunti di padre Mario Farrugia) e della vivida e semplice eloquenza delle opere d’arte, insieme alle  preziose Esortazioni Apostoliche di Papa Francesco, di condividerne la gioia con altre famiglie della nostra parrocchia e delle parrocchie vicine. Il cammino col Signore, con Marta e Maria (Lc10, 38-42), dopo la profondità della preghiera vissuta durante i giorni degli Esercizi, ha continuato a farci godere della Sua tenerezza, di quel fiume di Grazia che sembra scorrere lungo la Mensa sulla quale Egli stesso si offre".
Sergio e Valeria


 CAGLIARI
Incontro del "gruppo famiglie"
Le famiglie di Cagliari, guidate da p. Enrico, hanno partecipato ad uno degli incontri programmati durante l'anno, questa volta dedicato alla bellissima figura di p. Pino Puglisi, con la testimonianza di Rosaria Cascio, collaboratrice del Beato Puglisi.

 

sabato 3 novembre 2018

TEMPO SUPPLEMENTARE - NOVEMBRE

TEMPO SUPPLEMENTARE

per le famiglie

L'équipe degli EESS per famiglie che si svolgono all'Alpe di Poti anche quest'anno propone alcuni incontri nel corso dell'anno per riprendere, sostenere e rilanciare i frutti che i partecipanti hanno potuto raccogliere durante la settimana estiva di EESS.
Questi incontri portano simpaticamente il nome di "tempi supplementari", prendendo in prestito, come ormai consueto, il gergo sportivo.

Sono invitate:
ovviamente tutte le famiglie che hanno partecipato agli EESS dell'estate scorsa all'Alpe di Poti,
ma anche le famiglie che vi hanno partecipato in altre sedi e risiedono a Roma e dintorni,
oltre naturalmente a tutte le famiglie che desiderano affacciarsi a quest'esperienza
per la prima volta.







Domenica 18 novembre 2018
presso la 
Casa di preghiera Domus Aurea
delle Figlie della Chiesa


Via della Magliana, 1240 - Roma


Programma della giornata:

10.00 Accoglienza

10.30 Spunti a cura di Anna Maria Capuani (guida C.I.S. di EESSS)

11.15 - 12.00 Preghiera personale

12.45 Condivisione di coppia

13.00 Pranzo al sacco

15.00 Condivisione comunitaria

16.00 Santa Messa celebrata da p. Angelo Schettini sj

17.00 Saluti

E' prevista l'animazione per i figli.

 
Per informazioni e iscrizioni:

Grazia Marchese
cell. 3402725042


martedì 28 agosto 2018

Ultima tappa: Schilpario!

Ultimo passaggio di testimone per il 2018:

Schilpario!


E, dopo S. Alfio in Sicilia, eccoci all'ultima settimana di Esercizi Spirituali per Famiglie del 2018.
Si sta svolgendo a Schilpario, in provincia di Bergamo.
Uniamoci alle famiglie partecipanti per questa bella occasione di incontro con il Signore insieme a tutta la famiglia, prima di riprendere le attività dell'anno.

al termine degli EESS per famiglie...

Riportiamo molto volentieri ciò che ci scrive Massimo, da Catania, al rientro dopo la settimana di Esercizi Spirituali per famiglie a S.Alfio, nel parco dell'Etna:

"La settimana di Esercizi Spirituali è giunta alla conclusione.
In sette famiglie, con la guida spirituale di un gesuita, siamo saliti sul monte per metterci in ascolto, per incontrare il Signore… no! Non per pregare come solitamente siamo bravi a fare, con la nostra solita preghiera incessante che altro non è che una lista di cose che non ci vanno bene e per le quali chiediamo un “piccolo aiutino” o la richiesta di far sì che una certa cosa possa accadere. Sì! Avrei avuto tanto da chiedere: mio figlio deve affrontare i test di medicina, non mi vanno giù certe cose, dovrei sistemare questo, ah, ho anche una gara podistica di 100km in programma… una spinta, almeno quando sono in salita.




















 Siamo saliti sul monte per “prendere la parte migliore” lì ai piedi del Signore, in ascolto, in silenzio… no i nostri figli no, impossibile far fare silenzio a loro, erano in tanti neonati, piccoli, adolescenti (quanta grazia).
 


Loro, grazie a 4 ragazze scout che ci hanno donato il loro servizio, si sono conosciuti, hanno giocato, si sono aiutati, hanno litigato e hanno gioito perché hanno visto papà e mamma con gli occhi pieni di gioia, hanno vissuto con noi quest’incontro.



E noi coppie? La gioia dell’incontro col Risorto è sempre qualcosa che ti lascia così… tu vai verso un posto, convinto di percorrere la giusta direzione, con tutte le tue giuste motivazioni, supporti scientifici, calcoli, teorie ecc. e poi … ti ritrovi a percorrere un’altra direzione, quella che Lui ti indica …che per fortuna non è la nostra. 
Ieri sera siamo scesi dal monte con il cuore pieno di gioia. Rientriamo ciascuno nel proprio quotidiano con una certezza sempre più grande: il Signore è con noi, sempre! Ritroveremo le gioie e i dolori che avevamo lasciato 7 giorni fa, riprenderemo le normali attività, nulla di diverso… l’incontro col Signore non è una cosa magica per cambiare ciò che non ti va, ciò che fa soffrire; non ti preserva neanche da chissà quale ingiustizia, torto,malattia ecc. No!!! Il Signore ti cambia lo sguardo, ti dona un cuore nuovo. Spezzandosi per noi ha aperto i nostri occhi, si è fatto riconoscere… era ed è qui, nelle piccole cose del quotidiano: nei gesti d’affetto del coniuge, nel sorriso dei figli, nelle difficoltà, nell’incontro con le persone , nelle gioie, nelle sofferenze che ci coinvolgono direttamente ed indirettamente. E’ qui, non ci lasci da soli. Gioisce con noi, soffre con noi, è li … ci chiama a costruire con Lui il regno di Dio, ora, qui, dove siamo, nella nostra coppia, nella nostra famiglia, nel nostro condominio, a lavoro, nella nostra comunità … dove siamo, non è necessario prendere alcuna navicella spaziale e compiere chissà quale impresa. Testimoniare il suo amore e portare la sua luce al vicino, al collega, ai bisognosi, agli anziani, a chi ha bisogno di un sorriso, a chi ha bisogno di una parola, a coloro che incontriamo nel nostro quotidiano… Rivedendo e rileggendo momenti della nostra vita, alcuni incontri, situazioni di difficoltà in cui non eravamo riusciti a cogliere la sua presenza ci siamo detti “ma non ci ardeva forse il cuore nel petto mentre conversava con noi lungo il cammino”… siamo tornati a casa con questa grande certezza: Non siamo soli!!! La Luce e l’Amore di Dio sono per tutti, e noi dobbiamo esserne testimoni.
Grazie a chi ha pregato per noi, sentirvi vicini è stata una grande gioia;
grazie ai salesiani che chi ci hanno accolti;
grazie ad Erika, Giulia, Giuliana e Chiara per l’amore con il quale hanno seguito i nostri figli (… oltre al regalo di un pranzetto delizioso e una cena a lume di candela) ;
grazie a p. Mario sj perché ci ha accompagnati senza risparmiare alcuna energia;
grazie a ciascuna famiglia presente per la bella testimonianza;
… grazie S. Ignazio di Loyola, grazie Maria madre di Dio e nostra, grazie Signore!"
Massimo, da Catania

lunedì 20 agosto 2018

Esercizi Spirituali a Sant'Alfio, Parco dell'Etna... partiti!

Iniziati gli Esercizi Spirituali per famiglie - sulla scia di Sant'Ignazio di Loyola
anche a Sant'Alfio, Parco dell'Etna che si terranno dal 19 al 25 agosto.


Curiosità
Sant'Alfio (Sant'Affiu a Vara o semplicemente Sant'Affiu in siciliano) è un comune italiano di 1 582 abitanti della città metropolitana di Catania in Sicilia.
L'origine del nome è legato alla tradizione religiosa. Tre fratelli, Alfio, Filadelfo e Cirino, furono, nel 253 d.C., deportati in Sicilia per essere qui martirizzati. Durante il loro viaggio verso Lentini, attraversando il luogo dove oggi sorge Sant'Alfio avvenne il cosiddetto "miracolo della trave": un improvviso vento si scatenò violento al loro passaggio, scagliando via la trave che portavano sulle spalle.


Castagno dei Cento Cavalli
Il Castagno dei Cento Cavalli è un albero di castagno plurimillenario, ubicato nel Parco dell'Etna in territorio del comune di Sant'Alfio (CT) nel cui stemma civico è raffigurato. Il castagno, considerato come il più famoso e grande d'Italia e oggetto di uno dei più antichi atti di tutela naturalistica - se non il primo del genere - in Sicilia, è stato studiato da diversi botanici e visitato da molti personaggi illustri in epoche passate. La sua storia si fonde con la leggenda di una misteriosa regina e di cento cavalieri con i loro destrieri, che, si narra, vi trovarono riparo da un temporale. Nel 1982 il Corpo forestale dello Stato lo ha inserito nel patrimonio italiano dei monumenti verdi, forte di 22.000 alberi di notevole interesse, ed evidenziato tra i soli 150 di eccezionale valore storico o monumentale.

martedì 14 agosto 2018

mercoledì 8 agosto 2018

Si comincia con un desiderio... Iniziano gli EESS a Mugnano!

La mia casa cos'è?
Cosa ci ha spinti ad arrivare fin qua?

Arriviamo con il cuore pieno di attese...
ci ha spinti un desiderio..




Le famiglie che ieri hanno cominciato gli EESS a Mugnano del Cardinale (AV) in Campania, si sono lasciate accompagnare all'inizio dalle note di due canzoni.
Tutti noi possiamo porci le stesse domande. 


 Pino Daniele "La mia casa sei tu"

 Annalisa "Bye bye"

Gli EESS in Sardegna

15 famiglie in Sardegna

per fare spazio al Signore

In questo momento sono in corso gli Esercizi Spirituali per famiglie - sulla scia di S.Ignazio di Loyola in Sardegna, nella casa del "Pozzo di Sichar" vicino Cagliari.
 
Pozzo di Sichar - ci si conosce
Pozzo di Sichar - ci si conosce
Pozzo di Sichar - animatori e figli
All'inizio ci si conosce, le famiglie alla prima esperienza vengono accolte e cominciano ad entrare nel clima, quelle "storiche" esprimono tutta la gioia di tornare. Gli animatori si affiatano con i fratelli più grandi e insieme cominciano a prendersi cura dei più piccoli.

Lo Spirito comincia a soffiare gagliardo!


sabato 4 agosto 2018

LA PARTE MIGLIORE

"LA PARTE MIGLIORE" 



(Lc 10,38-42)

  Questa è la Parola-guida degli Esercizi Spirituali per famiglie 2018.
Da dove la scelta di questa parola guida?

L’onda dello Spirito ci ha guidato:

- Attraverso un ricordo ispiratore

"Ricordo, in particolare, l’esercizio spirituale che facemmo a Sicar, una sera: le coppie furono chiamate ad alzarsi a turno, chi lo voleva, e a fare memoria di ciò che le univa, spiritualmente e caratterialmente; quello che mi colpì e che ancora oggi mi porto nel cuore è lo sguardo dei coniugi, mentre ripassavano le ragioni del loro amore; così facendo, lo rinnovavano e ciascuno contemplava nell’altro la sua parte migliore.
Penso adesso alla quotidianità di ciascuno di noi: al modo in cui ci guardiamo e ci parliamo, presi nella convulsa abitudine delle cose correnti; a quanti rimbrotti, critiche, al quel rimarcare “cosa c’è che non va” nei figli, nel rapporto col coniuge, con gli altri, col mondo…"

- Un desiderio, un sogno

Come sarebbe bello, vivere sì attivamente, ma mantenendo, tuttavia, uno sguardo diverso sull’altro, osservando la sua “parte migliore”.

- Una constatazione di continuità

“La parte migliore” presuppone la parola “scegliere”, nel senso di 
discernere/vedere/cogliere la parte migliore.

Bella la prosecuzione con gli EESS dello scorso anno (la “potatura”). “La parte migliore” contiene lo sguardo; nel potare devi saper leggere il presente e il futuro, pensare alla parte migliore.
La scelta di cosa potare non è facile, chiede un discernimento perché, potando la pianta, sembra buttar via i germogli più belli e lasciare la parte più brutta. Solo uno sguardo attento, lungimirante, aiuta a capire qual è, realmente, la parte migliore.
“La parte migliore” può essere declinata in sguardo, speranza, pace, riconciliazione.

(dalle note di sintesi dell'incontro di coordinamento di domenica 28 gennaio 2018 a Roma)

mercoledì 1 agosto 2018

EESS a Trodena, in Trentino

In Trentino con S. Ignazio

Cominciano gli Esercizi Spirituali anche a Trodena, in Trentino,


con la benedizione particolare di S. Ignazio di Loyola, nel giorno della sua festa.

Accompagniamo le famiglie partecipanti con la preghiera di S. Ignazio 

 "Prendi, Signore, e ricevi 
tutta la mia libertà, 
la mia memoria, 
la mia intelligenza
e tutta la mia volontà,
tutto ciò che ho e possiedo;
tu me lo hai dato,
a te, Signore, lo ridono;
tutto è tuo,
di tutto disponi secondo la tua volontà:
dammi solo il tuo amore e la tua grazia;
e questo mi basta."


venerdì 20 luglio 2018

SI COMINCIA! Con Borca di Cadore!

SI COMINCIA! Con Borca di Cadore!

Comincia l'estate degli 
Esercizi Spirituali per famiglie
 sulla scia di S. Ignazio di Loyola!


La sede "apripista" è Borca di Cadore, nell'incantevole cornice delle Dolomiti venete.
Questa settimana nove famiglie si stanno concedendo un tempo rilassato di dialogo con il Signore, individuale, di coppia, con i figli e insieme alle altre famiglie.
Ciascuno con i tempi e i modi più consoni: gli adulti nel silenzio e nella preghiera, i bambini con giochi e attività varie.

E, dopo Borca, sarà la volta di Trodena, in Trentino,
e poi Sardegna, Campania, Toscana, Sicilia e Lombardia. 
Avanti tutta!
 

mercoledì 30 maggio 2018

Ci sono ancora alcuni posti disponibili, affrettatevi!

CI SONO ANCORA ALCUNI POSTI DISPONIBILI, AFFRETTATEVI!

In alcune sedi ci sono ancora alcuni posti per accogliere qualche famiglia che desidera trascorrere una settimana di profondo incontro con il Signore, in un'atmosfera di pace, con altre famiglie con bambini, nella splendida cornice della natura, in un percorso di Esercizi Spirituali che consente ai genitori di avere ampi spazi di preghiera, individuale e di coppia, e ai bambini di vivere gioiosamente il rapporto con il Signore e coi coetanei.

Non esitate, scriveteci per maggiori informazioni!
eessfamiglie@gmail.com


 

lunedì 9 aprile 2018

TANTE PROPOSTE SPIRITUALI PER LE FAMIGLIE



Insieme agli Esercizi Spirituali per famiglie 
- sulla scia di S.Ignazio di Loyola,
tante sono le proposte di spiritualità ignaziana
per le famiglie per questa estate.
Una ricchezza che vale la pena cogliere!




domenica 1 aprile 2018

Tanti affettuosi auguri di Pasqua a tutti!


Ed ora, con il cuore in fiamme per la rivelazione che Gesù è risorto,
partiamo senza indugio pensando alla settimana di Esercizi Spirituali
che possiamo donare alla nostra famiglia questa estate!

 
Se siete curiosi di sapere come si svolgono le giornate,
visitate la pagina "Cosa facciamo".

Per qualsiasi informazione e per iscrivervi
scriveteci!
eessfamiglie@gmail.com

martedì 6 marzo 2018

Buon compleanno p. Enrico!

BUON COMPLEANNO P. ENRICO!

Con grande gioia facciamo gli auguri a P. Enrico! 
Che in Signore lo custodisca in salute ancora per tanti anni!

L'anno scorso, nella bella festa per i suoi 80 anni,
abbiamo inaugurato il FONDO DI SOLIDARIETA' per aiutare le famiglie, che non possono permetterselo economicamente, a partecipare agli Esercizi Spirituali.
E questa estate, grazie alle donazioni ricevute, 4 famiglie hanno potuto partecipare.

Vi rinnoviamo l'invito ad inviare anche una piccola donazione, per continuare a fare questo bel regalo a p. Enrico e alle famiglie in difficoltà!

ESERCIZI ESTATE 2018

ESERCIZI SPIRITUALI PER FAMIGLIE

ESTATE 2018


"La parte migliore”
                                                                                                                                    [Lc 10,42]

Ecco il nuovo volantino con tutte le informazioni per gli EESS per famiglie - sulla scia di S.Ignazio di Loyola di questa estate!
Scriveteci per qualsiasi ulteriore informazione e per iscrivere la vostra famiglia, attraverso il modulo sulla sinistra, oppure inviando una mail a eessfamiglie@gmail.com
ISCRIZIONI ENTRO IL 15 MAGGIO 2018

martedì 30 gennaio 2018

ROMA 2018 - coordinamento entusiasmo progetti

ROMA 2018

Incontro di coordinamento




Guarda le foto



Intensa e fruttuosa la due-giorni appena trascorsa!
La "città eterna" ci ha abbracciati con la sua immortale bellezza e accoglienza.


Venti famiglie, in rappresentanza delle 7 sedi in cui si svolgono gli Esercizi Spirituali per Famiglie, insieme ad alcuni padri gesuiti e guide laiche, si sono incontrati a Roma per verificare e programmare gli Esercizi della prossima estate, in un bel clima di condivisione.

Sabato, la visita a San Pietro in Vincoli, con la contemplazione del Mosè di Michelangelo, guidati dalle suggestive ed illuminanti parole di Beatriz, "colonna" delle Pietre Vive, ha aperto la strada ad un susseguirsi di spunti che ritroveremo, per meditarli con maggior distensione di tempo, negli Esercizi Spirituali per famiglie della prossima estate.

Lo scambio partecipato con Stefano Juvara, presidente della Rete Famiglie Ignaziane, ha posto le basi per una preziosa collaborazione fondata sui doni reciproci che ciascuna realtà ignaziana può condividere in base all'esperienza acquisita.

L'intervento di p. Jean-Paul Hernandez S.J., incaricato per l'Apostolato della Provincia Euro Mediterranea, ci ha incoraggiato e rassicurato di come e quanto la spiritualità delle famiglie stia a cuore alla Compagnia di Gesù in questo particolare momento storico.

P. Jean-Paul Hernandez, fondatore delle Pietre Vive, ci ha inoltre accompagnati in una approfondita meditazione partendo proprio dal Mosè di Michelangelo ammirato nel corso della mattinata.

Al termine della meditazione, i referenti di ciascuna sede hanno presentato alcuni aspetti positivi (consolazioni) e da migliorare (desolazioni) rileggendo la propria esperienza maturata l'estate scorsa, ciò al fine di individuare ed adottare, con collaborazione di tutti, proposte ed iniziative sempre più edificanti.

La celebrazione della S. Messa nella suggestiva basilica paleocristiana di San Saba, seguita dalla "pizzata" in compagnia, hanno rafforzato il nostro senso di appartenenza ad una "famiglia di famiglie" in cui nessuno viene escluso e mettendo il Signore al centro.

La mattina della domenica, tutta volta al futuro, ai progetti, alla costruzione di belle collaborazioni, è stata salutata dalla graditissima visita fuori programma di S.E. Mons. Gianrico Ruzza, vescovo ausiliario di Roma per il settore Centro, che ha ascoltato con vivo interesse la sommaria descrizione della realtà rappresentata dagli Esercizi Spirituali per famiglie da vent'anni a questa parte.

La conclusione della due-giorni, col pranzo generosamente offerto dalle famiglie romane e dagli amici della Cvx Lms di Roma, ci ha consentito di far ritorno alle nostre case (Trento, Milano, Monza, Genova, La Spezia, Firenze, Ascoli Piceno, Roma, Caserta, Matera, Cagliari, Catania...) con il cuore riconoscente e gonfio di Bellezza.


Presto forniremo le informazioni dettagliate su sedi e date degli
Esercizi Spirituali per famiglie dell'estate 2018.

Restate aggiornati
cliccando "segui" in alto a destra su questo blog
e "mi piace" e "segui-mostra per primi" nella pagina Facebook

martedì 16 gennaio 2018

Verso l'incontro di coordinamento ROMA 2018

Verso ROMA 2018

Fervono i preparativi per il consueto incontro di coordinamento che riunirà a Roma ben 20 famiglie provenienti da tutta Italia, in rappresentanza delle 7 sedi in cui l'estate scorsa si sono svolti gli  
Esercizi Spirituali per famiglie - sulla scia di S. Ignazio di Loyola:
Borca di Cadore (Veneto), Monclassico (Trentino), Schilpario (Lombardia), Alpe di Poti (Toscana), Mugnano del Cardinale (Campania), S.Alfio (Sicilia), Capitana (Sardegna).

Esperienze diverse ma con un unico grande obiettivo: consentire alle famiglie di vivere un'intensa esperienza di spiritualità ignaziana calata nella realtà viva e preziosa della propria famiglia.



L'incontro si terrà presso i locali di San Saba all'Aventino, il 27 e 28 gennaio 2018, e i referenti delle varie sedi, insieme a P. Enrico Deidda SJ e alle altre guide, condivideranno le "consolazioni" (ossia gli aspetti particolarmente riusciti, che possono stimolare buone pratiche anche nelle altre sedi) e le "desolazioni" (cioè quegli aspetti che necessitano ancora di miglioramento) delle edizioni di EESS del 2017. 

Grazie al confronto delle esperienze sarà possibile intravedere una più facile soluzione dei problemi incontrati e ripartire con nuovo slancio nel programmare TUTTI INSIEME quelle che saranno le nuove proposte; condivisioni e proposte che culmineranno, attraverso la preghiera, nella Parola-guida che caratterizzerà gli Esercizi Spirituali per famiglie dell' estate 2018.




La grande generosità delle famiglie romane e degli amici della CVX-LMS di Roma consentirà l'ospitalità delle famiglie che arriveranno da tutta Italia: un esempio concreto di comunione di questa grande "famiglia di famiglie".

Avremo inoltre il piacere di essere ancora una volta guidati dalle Pietre Vive alla scoperta di un'impareggiabile opera d'arte intrisa di spiritualità: 
il Mosè di Michelangelo, nella Basilica di S. Pietro in Vincoli.


Non ci resta che augurare a tutti i partecipanti buon lavoro!